Preghiera

Per una veglia ho scritto questa preghiera. Il testo di partenza era l’episodio del rinnegamento di Pietro narrato in Lc 22,54-71. Qualcuno mi ha chiesto se potevo pubblicarla ed eccola qui. P.S. scusatemi la spaziatura sbilenca ma sapete già che ci sono elementi della piattaforma di questo blog che restano per me assolutamente misteriosi

Il tuo sguardo fisso su di me.

Sono sempre così impegnato a guardarmi

nello specchio deformante del mio peccato

che mi dimentico i tuoi occhi.

Tu mi vedi. Io no. Non so chi sono realmente.

 

Ogni volta sono convinto che non ti rinnegherò mai.

Ogni volta vengo travolto dal mio stesso orgoglio.

Ogni volta mi vergogno ad alzare di nuovo gli occhi.

Come reggere lo sguardo di chi ti ama

quando lo hai tradito?

 

E intanto Tu fissi lo sguardo su di me

non per giudicarmi e cancellarmi

ma per cancellare il mio peccato.

Mi hai guardato così ogni giorno, ora e minuto della mia vita.

 

Tu mi conosci e mi vedi come sono realmente.

Fino alla mia morte sarò nudo davanti a te,

spogliato dall’amore,

accarezzato e risanato dalle tue mani trafitte.

 

Mi vedi per come sarò quando, finalmente, dirò “Sì”.

Vedi la luce che sarò quando vivrò totalmente in Te,

davanti ai tuoi occhi cammino già nell’eternità della vita risorta.

 

E io, folle, continuo a tenere gli occhi abbassati

pensando di essere il mio peccato.

 

Fammi dono delle lacrime che nascono dallo stupore di essere ancora amato.

Ogni lacrima sgorghi dal Fonte che mi ha fatto rinascere in Te.

Riapri i miei occhi perché incroci il Tuo sguardo.

 

Preghieraultima modifica: 2014-04-01T18:02:21+02:00da fragiampaolo
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Preghiera

  1. Grazie di cuore.
    Questa preghiera dice la verità di ciascuno di noi.
    Per me è un aiuto nella meditazione in questo periodo forte dell’anno, soprattutto nel mettermi davanti a Lui ,che mi guarda e mi ama nonostante il mio continuo peccato. Lui mendica il mio cuore, che mendica il Suo Amore per poter sussistere in ogni istante.
    Grazie ancora. Lori

Lascia un commento